Ho visto che il futuro non fa affatto paura

Ho visto la gente in piazza, oggi. Quella di Bologna, tanta e variopinta. Ragazzi, tanti ragazzi, ma non solo loro, perché sarebbe facile pensare che la battaglia per l’uguaglianza dei diritti civili riguardi solo i ventenni. Ho visto quarantenni, cinquantenni, anziani, tutti cittadini con il desiderio di condividere l’urlo di una ferita aperta da troppo tempo e che è diventata cronica infezione.

20160123_160036-1Ho visto semplicità, gioia di ritrovarsi senza necessariamente gli orpelli di un palco dal quale cercare visibilità mediatica. C’erano tutti quelli che contano all’evento SvegliatItalia di Piazza Nettuno, ma erano tra la folla, perché non è più tempo di appendere cappelli al chiodo dell’interesse politico, ora è necessario stringersi e urlare a chi sarà a Palazzo Madama a decidere per noi che ci siamo, esistiamo e non smetteremo mai di pretendere ciò che ci è dovuto come cittadini italiani ed europei. Continua a leggere “Ho visto che il futuro non fa affatto paura”

Annunci

Noi che ci ostiniamo a chiamarlo amore

Noi omosessuali non ci innamoriamo come tutti quanti, perché è impossibile che un uomo ami un altro uomo come può amare una donna. O che una donna trovi in un’altra donna ciò che le può dare solamente un uomo. Noi omosessuali siamo diversi dalla maggioranza di cittadini eterosessuali che costruisce una famiglia trovando una compagna e mettendo al mondo dei figli. Siamo irrispettosi della regola naturale, diversi, spesso strani, affetti da un morbo sconosciuto che fa di noi esseri sbagliati, certamente da non incoraggiare tutelando per legge quel sentimento che ci ostiniamo a chiamare amore. Continua a leggere “Noi che ci ostiniamo a chiamarlo amore”

Fuoco Rosso Fuoco Nero, libera storia di Alfredo Ormando

Forse qualcuno ha sentito il suo nome e ricorda la sua storia. Molti, soprattutto i più giovani non sanno chi sia. Io tanti anni fa rimasi colpito dalla vicenda di Alfredo Ormando e decisi di raccontarla.

Mi informai il più possibile su di lui e poi provai a interpretare la sua vita con la consapevolezza di chi ha vissuto il rifiuto sulla propria pelle. Sono pochi gli omosessuali fortunati che non hanno provato cosa voglia dire disprezzo, violenza, solitudine e credo che il dolore abbia radici comuni. L’empatia con Alfredo mi spinse all’epoca a esorcizzare la mia angoscia raccontando la sua.

Quello che ne è uscito fuori è un racconto breve che oggi vi ripropongo: “Fuoco rosso fuoco nero, libera storia di Alfredo Ormando” .

Non aggiungo altro, perchè non servono spiegazioni, è tutto in queste poche pagine che potete scaricare in formato Pdf e Epub.

Epub              Pdf